Smart Working: 6 vantaggi reciproci per imprenditori e dipendenti

In quasi tutti i settori, datori di lavoro e dipendenti stanno beneficiando dei vantaggi dello smart working. Mai prima d’ora, la capacità di poter lavorare da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, risulta oggi di fondamentale importanza e necessità per tutti. In questo articolo, ti parlo dei 6 vantaggi competitivi reciproci che imprenditori e dipendenti possono perseguire insieme.

Lo Smart Working esiste da prima del coronavirus

9 lavoratori tradizionali su 10 aspirano a diventare smartworkers

Smart Working: 6 vantaggi reciproci per imprenditori e dipendenti

Lo Smart Working o Lavoro Intelligente era già una modalità di lavoro globale a pieno titolo anche prima che la pandemia di coronavirus costringesse molti a lavorare fuori dagli uffici e dalle sedi aziendali.Secondo una stima di Forbes, già nel 2018 si prevedeva che il 50% della forza lavoro dall’altra parte del mondo in America fosse trasformata in remota. Da questa parte, i lavoratori remoti in Europa sono cresciuti meno ma con costanza dal 7,7% al 9,8% negli ultimi dieci anni. Fornire ai dipendenti la flessibilità di lavorare dove e quando vogliono coinvolge tutti i settori e tutte le aziende dalle più piccole alle più strutturate. In effetti, molte delle migliori aziende di oggi offrono la possibilità di poter lavorare da remoto in modo completo o misto. 

Lavorare da remoto non significa nemmeno “da casa”; può essere applicato ogni volta che un dipendente lavora fuori sede, sia che si tratti di un bar o di uno spazio flessibile adibito a luogo di lavoro. In definitiva, lavorare in remoto in smart working consente una maggiore flessibilità e autonomia per i dipendenti. Recenti indagini di mercato indicano che 9 lavoratori su 10 che attualmente lavorano a distanza hanno intenzione di farlo per il resto della loro carriera.

Tecnologie come software di videoconferenza, piattaforme di collaborazione e servizi cloud mantengono le persone connesse e consentono loro di tenere riunioni e completare progetti da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Ma non sono solo i dipendenti a trarne vantaggio: i datori di lavoro stanno iniziando a considerare lo smart working come una parte importante dell’attività del dipendente e del mantenimento dei migliori talenti, rimanendo competitivi nel loro campo ed ovviamente risparmiando sui costi aziendali.Qui di seguito ti indico 6 spunti di riflessione per evidenziare i vantaggi del lavoro a distanza sia per i dipendenti che per i datori di lavoro.

1. Lavorare a distanza consente un migliore equilibrio tra vita professionale e vita privata

Lo smartworker vincente è colui che ha trovato un equilibrio tra lavoro e vita personale

1. Lavorare a distanza consente un migliore equilibrio tra vita professionale e vita privata

Per molte aziende, anche un paio di decenni fa, lavorare da remoto sarebbe stato quasi impossibile. Senza la tecnologia giusta, un dipendente doveva andare in ufficio per svolgere il proprio lavoro.

Il continuo progresso tecnologico ha comportato uno svantaggio notevole ovverosia un progressivo e costante disallineamento tra lavoro e vita personale. Quindi il mantenimento di un sano equilibrio tra lavoro e vita privata è oggi la priorità di tanti dipendenti.

La capacità di bilanciare questi due mondi apparentemente contrapposti è diventata la chiave per sentirsi più felici e soprattutto più produttivi durante le attività lavorative.

Risparmiare tempo che altrimenti verrebbe speso per un lungo tragitto consente ai dipendenti di avere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata aggiungendo ore alle proprie giornate.

2. Gli smartworkers hanno più libertà di azione

In media 4 giorni fuori sede consentono allo smartworkers il massimo beneficio

Gli smart workers hanno più libertà di azione

È chiaro che i vantaggi del lavoro a distanza aiutano a mantenere i dipendenti felici, coinvolti e realizzati nel progetto.

REPORT 2020  SUllo stato globale DI occupazione

Gallup Inc.- usa

L’incremento del coinvolgimento ottimale si verifica quando un individuo trascorre circa tre o quattro giorni lavorando fuori sede.

Hai bisogno di fare un lungo viaggio per andare a trovare i tuoi genitori anziani? Oppure essere a casa nel pomeriggio per accompagnare tuo figlio ad una partita di calcio?

Un dipendente tradizionale avrebbe bisogno di richiedere un permesso per farlo. Ma uno smart worker può gestire il suo tempo per organizzare il lavoro della sua giornata in modo più intelligente e basato sul raggiungimento di singoli obiettivi più che sul tempo trascorso.

Un dipendente gode della libertà che lo smart working gli concede ossia il recupero del tempo dovuto agli spostamenti da e verso il luogo di lavoro, ottimizzando e recuperando tutti questi tempi morti per applicarli al raggiungimento sia degli obiettivi aziendali che della sua libertà lavorativa. 

3. Essere uno smartworkers significa occuparsi sia del proprio lavoro che di se stessi

Maggiore concentrazione e maggior qualità del proprio tempo applicato al lavoro

Senza spostamenti, senza fretta per il pranzo e senza lunghe ore tutte uguali in ufficio lontano da familiari o amici, lavorare in smart working può migliorare la salute e il benessere dei dipendenti riducendo lo stress ed il rischio da contagio da Covid-19.

In questa nuova ottica di organizzazione remota del lavoro, la propria attività lavorativa adesso viene scandita dal ritmo della concentrazione e dalla mancanza di interruzione del collega della stanza a fianco che magari ci interrompe troppo spesso.

Tutto questo non fa altro che alimentare una sana propensione ad ottimizzare il risultato che viene perseguito dal dipendente e se il lavoro viene impostato correttamente, lo porterà a termine anzitempo con un risparmio concreto e tangibile per il datore di lavoro in termini di costi fissi per la sua azienda.

4. Il lavoro intelligente a distanza equivale a un reale aumento della produttività aziendale

Anche se i lavoratori non sono fisicamente presenti, il lavoro continua ad esistere

Gli imprenditori oggi sono alle prese con questa domanda esistenziale che li assale da quando lo smart working ha cominciato ad essere applicato sistematicamente a causa dello scoppiare dell’epidemia da coronavirus.  

Gli imprenditori si chiedono

“Se non vedo i miei dipendenti che lavorano in azienda, in questo preciso momento, loro stanno lavorando davvero?”

La capacità dei datori di lavoro di fidarsi dei loro team, anche quando lavorano fuori ufficio, è sicuramente la chiave di volta per aumentare la produttività più di quanto non sia mai stato fatto.

Tutti i più recenti studi mostrano che quando i dipendenti sono in grado di saltare le pause caffè extra, le interruzioni continue dei colleghi, i lunghi tragitti giornalieri e qualsiasi altra distrazione per concentrarsi sul proprio lavoro, la produttività regna sovrana.

In uno studio biennale sulla produttività del lavoro a distanza della Stanford University, i ricercatori hanno seguito 500 dipendenti dopo averli divisi in gruppi di lavoro “remoti” e “tradizionali”.

I risultati del gruppo di lavoro a distanza non solo hanno mostrato un aumento della produttività del lavoro pari a un’intera giornata di lavoro, ma anche un minor numero di giorni di malattia e una diminuzione del 50% di controversie tra i colleghi.

5. Lo Smart Working fa risparmiare denaro alle aziende

Più Smart Working significa meno costi ma anche inedite opportunità di business

Avere meno dipendenti in ufficio riduce ovviamente i costi per un’azienda.

Concretamente in che modo possono è possibile risparmiare se non addirittura marginare ancora di più con gli spazi aziendali?

Ok perfetto immagina adesso uno spazio adibito ad uffici tradizionale.

Cosa riesci a visualizzare? Vedi un centro di lavoro fiorente ed energico o stai immaginando scrivanie vuote e l’eco della tua voce che rimbomba dentro gli uffici? L’effetto città fantasma è reale e potrebbe costare alla tua azienda un sacco di soldi ma soprattutto tante opportunità perse. 

Con meno persone in ufficio, le aziende possono ottimizzare i loro investimenti immobiliari, consentendo un utilizzo più efficiente degli spazi lavorativi. In uno studio immobiliare applicato ad un gruppo di aziende in emergenza Covid-19, l’attivazione dello smart working ha permesso alle aziende che hanno partecipato di ottenere un risparmio medio di circa 2.000 euro per dipendente sull’affitto e la rimodulazione degli spazi per gli uffici, semplicemente utilizzando lo spazio in modo più razionale ed efficiente.

6. Offrire lavoro a distanza rende le aziende più competitive

Una tecnologia moderna in sinergia con lo smart working, l’agile marketing con obiettivi chiari e condivisi fornisce oggi un enorme vantaggio competitivo alle aziende

Indipendentemente dal prodotto, dalla missione o dagli obiettivi aziendali, sono le persone che guidano il successo di un’azienda.

Persone competenti e motivate fanno aziende altrettanto competenti e motivate ma vale anche il contrario.

Chi, oltre ai tuoi dipendenti, plasmerà i prodotti del futuro, guiderà l’efficienza dei tuoi team e controllerà la crescita e la salute del tuo piano in azienda?

Per questo motivo, la capacità di attrarre e trattenere i migliori talenti è un elemento chiave di differenziazione nel competitivo mondo degli affari di oggi. Il lavoro a distanza può svolgere un ruolo positivo in questo campo, offrendo un senso di riconoscimento personale tra datore di lavoro e dipendente.

In effetti, il 35% dei dipendenti cambierebbe lavoro se ciò significasse la possibilità di lavorare fuori sede a tempo pieno, secondo Gallup. Le aziende che offrono un accordo di lavoro flessibile, come il lavoro a distanza totale o parziale, potrebbero fare la differenza per un candidato che intende portare la propria carriera ad un livello successivo.

Cosa occorre valutare prima di sposare la filosofia dello Smart Working in Azienda?

Ormai hai visto che il lavoro a distanza offre maggiore flessibilità e autonomia per i dipendenti, nonché maggiore produttività dei lavoratori e risparmi sui costi per i datori di lavoro. Ma, prima di avventurarsi nel mondo dello smart working, le aziende devono dare un’occhiata alla loro attuale cultura dell’ufficio, alle dimensioni del team e agli obiettivi aziendali.

Alcune domande importanti che gli imprenditori devono farsi

Quali aspettative di lavoro pianificano i manager con i loro team remoti?

Utilizziamo una tecnologia aggiornata e moderna, come un sistema di videoconferenza, per facilitare il lavoro remoto senza interruzioni?

Sono stati creati programmi che coinvolgono i dipendenti remoti nella cultura aziendale e li fanno sentire inclusi nell’attività quotidiana?

Queste sono domande importanti che un’azienda deve considerare prima di modificare la sua attuale struttura occupazionale.D’altra parte, prima di accettare un ruolo che include lo smart working o di chiedere ai propri manager di consentire loro di lavorare a distanza, i dipendenti dovrebbero considerare i propri confini tra vita lavorativa e vita privata.

Alcune domande importanti che gli aspiranti smartworkers devono farsi

Posso fare carriera e prosperare accettando un lavoro da smartworker?

Posseggo le necessarie capacità ed attitudini per strutturare in modo efficiente e proficuo le mie giornate?

La mia azienda è tecnologicamente abilitata a supportare il mio lavoro da smartworker? 

Riepilogo e considerazioni finali

1

Equilibrio tra professione e vita privata

Comprendere i meccanismi che stanno alla base dello smart working consentono l’armonizzazione tra la vita professionale e quella personale

2

Maggiore libertà di decisione e di azione

È innegabile che lavorare in modo agile ed intelligente da remoto comporta una maggiore libertà di azione e quindi di decidere come organizzare il lavoro

3

Ottimizzazione dei risultati aziendali

La libertà di azione implica disciplina e piena assunzione di responsabilità che conducono ad una naturale ottimizzazione dei risultati pianificati

4

Aumento della produttività aziendale

Senza la necessaria fiducia che imprenditori e manager accordano allo smartworker non può esserci un aumento concreto di produttività individuale

5

Risparmio di denaro per le aziende

Oltre ad una riduzione dei costi sia fissi che variabili per un’azienda, lo Smart Working introduce la possibilità di nuove e differenti opportunità di business

6

Maggior competitività per le aziende smart

Tecnologie aggiornate, Smart Working, Agile Marketing se strutturati ed organizzati in sinergia posizionano l’azienda ad un livello più alto di competitività sul mercato

Più che una semplice tendenza sul posto di lavoro, il concetto di lavorare da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento è lo stato del lavoro già oggi e sempre più nell’immediato futuro. La tecnologia diventerà più avanzata e ci avvicinerà praticamente sempre di più. 

Continuerà a connetterci come dipendenti e aziende attraverso fusi orari e continenti. Potremmo non essere tutti fisicamente nella stessa stanza, ma il lavoro può essere altrettanto efficace, se non di più, del modello di lavoro tradizionale.

È tempo che sia imprenditori che dipendenti abbraccino il nuovo mondo del lavoro e considerino gli enormi vantaggi che lo Smart Working sta apportando nella società.