Smart Working: ecco perché le aziende hanno bisogno di diventare più flessibili

A causa del fatto che le aziende si sforzano di realizzare servizi più precisi, a costi sempre più bassi e con una maggiore soddisfazione, la competizione per il personale più versatile e brillante può essere molto accesa. Le aziende agili possono promuovere l’efficienza, aumentare il proprio profilo ed essere in una posizione migliore per superare una crisi globale, ma solo se dispongono degli strumenti giusti. Lo smart working è il futuro e come dimostra la pandemia di coronavirus COVID-19, è quello a cui le aziende devono puntare sempre più.

Sinergia tra approccio aziendale e strumenti digitali

Imprenditori e dipendenti con gli strumenti giusti possono trasformarsi in smartworkers efficienti

Sia in qualità di clienti che di dipendenti, la nostra familiarità con dispositivi e dati sta determinando un cambiamento radicale nel modo in cui funziona il mondo. Per gli imprenditori, i continui cambiamenti dovuti al concetto di trasformazione digitale del lavoro sfida pesantemente i modelli rigidi del luogo di lavoro e del ruolo dei dipendenti al suo interno. E, poiché sia gli imprenditori che i dipendenti si rendono conto che con gli strumenti opportuni è possibile poter lavorare ovunque, l’incremento delle attività di smart working in azienda è destinato ad incrementarsi.Supportando il lavoro agile, gli imprenditori possono promuovere l’efficienza, ad esempio risparmiando sui costi fissi come lo spazio fisico e le attrezzature per uffici. Inoltre, liberando i dipendenti dalle loro scrivanie, le aziende possono raccogliere i vantaggi di maggiore libertà, innovazione e agilità.Ma oltre alla libertà dall’ufficio, gli smartworkers hanno bisogno del supporto per svolgere i loro ruoli. I dirigenti hanno bisogno di canali attraverso i quali possono raggiungere e ispirare i lavoratori, mentre i manager hanno bisogno degli strumenti per guidare, coordinare e collaborare con i loro team. Il lavoro intelligente richiede piattaforme e strumenti intelligenti e moderni.

Lo smart working è il futuro di cui abbiamo bisogno oggi

I cambiamenti possono essere imprevedibili, radicali e spesso anche di tipo esistenziale

Per molti dipendenti la possibilità di lavorare da casa, in spazi di coworking, nei bar oppure ovunque ci sia una connessione ad internet è una opportunità oggi fondamentale per chiunque intenda bilanciare la sfera professionale con quella personale in modo che possa ottenere, così facendo, il massimo da ciascuno di esse. Oggi è ovviamente quasi scontato citare il risultato di uno dei più importanti sondaggi a livello mondiale tenutosi nel 2019, dove il 99% dei 2.500 intervistati ha dichiarato che vorrebbe lavorare da remoto almeno una parte del proprio tempo lavorativo.Tuttavia, il lavoro a distanza non significa solo stare lontano dall’ufficio. Separare il lavoro da un luogo, dal tempo e da dispositivi specifici consente ai dipendenti di trovare modelli di lavoro adatti al proprio stile di vita, aiutandoli a dare il meglio e sentirsi così più soddisfatti. In un panorama di reclutamento competitivo, più sondaggi mostrano che avere approcci, protocolli e strumenti operativi che organizzano il lavoro in modo smart e agile è una caratteristica fondamentale per attrarre e trattenere i talenti migliori del mercato all’interno della propria azienda.Ci sono altri vantaggi per le imprese. Con meno dipendenti in loco, gli uffici sono più piccoli ed economici da gestire. Il personale può essere più motivato e più produttivo in quanto il lavoro è organizzato e tutti sanno cosa fare. L’azienda ha più agilità e maggiore capacità di adattarsi a un mondo che cambia continuamente e velocemente. E come mostra la crisi del coronavirus COVID-19, i cambiamenti possono essere improvvisi, senza precedenti e persino esistenziali.

Approccio agile gestito e supportato direttamente da chi guida

Imprenditori e managers devono essere i primi fan di una cultura agile e smart del lavoro

Attenzione che lavorare in modalità smart non significa affatto dare ai dipendenti un pass gratuito per il bar o la caffetteria. Vista la mancanza di un luogo comune di lavoro e di tempo fisso, è possibile che l’identità e la cultura dell’organizzazione possano indebolirsi. Senza una leadership dinamica, forte e centrata, esiste il concreto pericolo che i lavoratori remoti possano disconnettersi volontariamente o sentirsi disconnessi involontariamente dal processo produttivo dell’azienda.Man mano che il posto di lavoro cambia, le aziende attraverso i propri managers hanno il delicato compito di guidare questa importante transizione che li condurranno dal modo tradizionale di lavorare ad una modalità agile e smart. Lo smart working non può essere una concessione ai dipendenti, dovrebbe invece costituire la base dei nostri rapporti di lavoro moderni. Pertanto dall’alto di chi guida l’azienda deve esserci una visione chiara dell’importanza dello smart working all’interno della propria organizzazione e un piano per rendere il suo successo una realtà concreta.Nel moderno ambiente di lavoro, i dirigenti devono essere gli esempi viventi della cultura aziendale che tende a migrare, sempre più, verso un approccio agile e smart. Devono guidare e ispirare nuovi risultati ed obiettivi attraverso le proprie passioni ed il supporto costante e continuo agli aspiranti smartworkers. Creare un’azienda innovativa significa sostenere le tecnologie di un ambiente di lavoro più intelligente e basato sul raggiungimento di obiettivi. Significa una comunicazione efficace e una condivisione delle conoscenze in tutta l’organizzazione senza dare nulla per scontato nel processo di cambiamento.

Aggiornamento della piattaforma tecnologica e programmatica

Le piattaforme tecnologiche e gli strumenti devono supportare la visione dell’azienda

Tuttavia, quando l’azienda è agile e i suoi dipendenti sono distribuiti in località diverse, mantenere i dipendenti coinvolti diventa più importante e impegnativo che mai. Anziché gestire questioni aziendali irrisorie oppure bloccare gli smartworkers con politiche aziendali restrittive e di eccessivo controllo, le aziende hanno bisogno di sviluppare e applicare un ampia visione d’insieme.

E, soprattutto, hanno bisogno di una piattaforma sia tecnologica e programmatica attraverso la quale possano comunicare questa visione e ispirare i vari reparti dell’azienda nel trovare soluzioni specifiche alle questioni aziendali. Ovviamente i dipendenti hanno bisogno di sistemi affidabili per l’accesso ai dati ma hanno anche bisogno di un accesso immediato ai loro colleghi e manager per smarcare le priorità. Hanno bisogno di sentire di essere parte di qualcosa che possiede uno scopo più grande.Molte aziende in Italia, dopo le diverse ondate di pandemia, hanno già iniziato a supportare l’accesso remoto sicuro ai propri sistemi ponendo la sicurezza informatica al giusto posto di importanza. Tuttavia, poiché la forza lavoro diventa più flessibile e l’ufficio meno concentrato, le aziende hanno necessità di investire sempre più in tecnologia che estenda la cultura e l’identità aziendale oltre i confini dei propri uffici fisici.Le attuali suite software per ufficio basate su cloud servono in parte a mantenere i dipendenti connessi, ma c’è un limite al modo in cui puoi essere coinvolto attraverso una semplice chat testuale o un documento di solo testo. Le organizzazioni che vogliono guidare e ispirare il proprio personale devono comunicare attraverso formati che trasmettano la loro passione e il loro scopo. A questo proposito, il video è il formato più vicino ad una interazione reale.

L’importanza della gestione delle risorse digitali

Il video è la forma di comunicazione più efficace che le aziende devono adottare

Molte aziende utilizzano già i video per comunicare la visione aziendale ai lavoratori e collaboratori dell’azienda in modo da allineare la direzione e gli sforzi prodotti. Si possono realizzare presentazioni aziendali e dimostrazioni di prodotti ma anche messaggi specifici del CEO dell’azienda oppure realizzare vetrine video e-commerce per presentare prodotti e/o servizi.

Per iniziare non occorrono attrezzature costose o staff di professionisti. Un qualunque telefono cellulare recente, insieme ad un economico treppiede ed una buona illuminazione è tutto ciò che serve per iniziare ad utilizzare i video per comunicare dentro e fuori l’azienda in modo più efficace, moderno e diretto. 

Il successo con i video dipende dalla capacità di ospitarlo, organizzarlo e distribuirlo in modo sicuro tra le parti interessate interne, ovunque lavorino. Per questo, uno strumento di comunicazione video e di gestione dei contenuti digitali diventa uno strumento essenziale. Ne esistono diverse, gratis o a pagamento, ed ognuna di loro si rivolge ad un pubblico specifico. 

Accademie online digitali oppure cataloghi video e-commerce o addirittura interi eventi digitali online sono solo alcuni esempi di comunicazione in video a cui abbiamo assistito in questo periodo di isolamento dovuto alla pandemia globale.

Comunicare in video: una rinnovata sfida

Con gli strumenti software più moderni comunicare in video in azienda diventa facile

Il video è una modalità di comunicazione troppo importante da essere sottovalutata per far dialogare e scambiare informazioni tra l’azienda e i team distribuiti. Avere una modalità integrata ed unificata di comunicazione video in azienda è la base comune dei moderni reparti tecnici, marketing e finanziari di una qualunque azienda che intenda competere nel nuovo mercato. 

La comunicazione video è ancora più importante quando si tratta di mettere in connessione un potenziale cliente con i venditori della nostra azienda. Tale modo di comunicare bidirezionale dall’azienda al cliente e viceversa consente di abbattere immediatamente qualunque costo di intermediazione e connette direttamente il potenziale cliente al fornitore del servizio.

Ecco che condividere informazioni, scambiarsi in tempo reale soluzioni, inviare una comunicazione per soluzionare priorità e problemi utilizzando uno strumento di smart working di comunicazione unificata diventa l’approccio differenziante vincente che un’azienda moderna ha l’obbligo di attivare.

Ancora una volta, persone e strumenti si integrano in un perfetto sistema che, se viene progettato in modo accurato e corretto semplifica e amplifica i risultati ottenibili in fase di produzione, di gestione del cliente, di vendita diretta e di supporto alle decisioni aziendali a qualunque livello.

Viviamo in tempi incerti e in aggiunta alle esigenze di inevitabile trasformazione digitale, gli eventi in rapida evoluzione possono rappresentare sfide immediate per le aziende che cercano di reclutare, trattenere e supportare sia il proprio personale che i potenziali clienti.

Lo smart working non è solo uno strumento di reclutamento o un pilastro della continuità aziendale: è una componente essenziale nella costruzione di un’azienda moderna e di un luogo di lavoro adatto agli stili di vita e alle sfide del 21° secolo.

Flessibilità, Videocomunicazione e Responsabilità: 3 parole chiavi che qualunque azienda oggi non può ignorare

Al termine di questo articolo voglio metterti in evidenza queste tre importanti parole chiavi ovverosia Flessibilità, Videocomunicazione e Responsabilità che per quanto mi riguarda stanno alla base di un corretto approccio smart e agile.1) FlessibilitàUn’azienda ingessata, poco flessibile e poco proiettata al cambiamento è destinata inesorabilmente al fallimento. Si tratta solo di tempo.Le aziende lo hanno capito e stanno sviluppando capacità di adattamento che non pensavano minimamente di possedere. Ristrutturare le modalità di interazione in azienda, non è certamente una passeggiata di salute e ha costretto, costringe e costringerà imprenditori e managers ha rivedere le proprie attività e modalità operative sia interne che esterne con i clienti. Se si vuole sopravvivere e rilanciarsi questa è l’unica strada da percorrere.

2) VideocomunicazioneOggi chi non comunica utilizzando una piattaforma di comunicazione unificata ha decisamente meno possibilità di rilanciarsi sul mercato post pandemia covid. La flessibilità acquisita deve spingere gli imprenditori a comprendere che una comunicazione unificata costituita da una forte componente video è fondamentale per mettere in pratica i processi di smart working in azienda e acquisire nuovi schemi di comportamento.

3) ResponsabilitàImprenditori, Managers e Dipendenti devono tutti acquisire e mettere in campo una nuova consapevolezza di responsabilità personale. Il proprio lavoro deve essere gestito e scandito da un nuovo senso di realizzazione orientato a comprendere tutti gli aspetti, le criticità, le attività che possono e devono condurre a compimento e nei tempi richiesti il compito che ci viene assegnato. La visione smart deve essere chiara a tutti in modo da orientare tutti insieme l’azienda verso gli obiettivi che ci si è posti di raggiungere.